Rappresenta un ulteriore passo avanti per rendere inutile e superata la sperimentazione sugli animali, il nuovo e semplice test di laboratorio messo a punto per verificare le reazioni di sensibilizzazione dovute ai cosmetici o a nuovi farmaci presentato i giorni scorsi a Bruxelles alla conferenza ‘In vitro testing industrial platform’. Brevettato dai ricercatori della New Castle University, in Inghilterra, il metodo offre una valida alternativa all’uso dei test sugli animali nei laboratori, tra l’altro banditi da marzo di questo anno dalla legge europea sui cosmetici e ancora non del tutto rimpiazzati. Skimune, questo il nome del nuovo test, è stato ritenuto affidabile e sicuro già durante le prime sperimentazioni da parte di diverse compagnie farmaceutiche. Il nuovo test può, infatti, evitare reazioni a sostanze tossiche, dalle semplici irritazioni cutanee a shock anafilattici.
”Il sistema parte dall’impiego di cellule prelevate da campioni di sangue umano”, ha  spiegato Anne Dickinson dell’istituto di medicina molecolare universitario che ha messo a punto la tecnica. ”Il test offre una accurata e rapida alternativa all’impiego degli animali ed e’ stato gia’ sperimentato con successo da alcune aziende farmaceutiche”. 

Categorie: News dal Mondo