Una volontaria invalida dell’Oipa sarebbe stata aggredita  da un conduttore di botticella mentre distribuiva materiale per per sensibilizzare i passanti sulle condizioni di vita dei cavalli usati per questa attività. A riferirlo, oltre all’associazione Oipa, è l’assessore provinciale allo Sport, Turismo e Politiche Giovanili, Patrizia Prestipino. “L’aggressione subita dalla volontaria Oipa – dichiara Prestipino – è l’ennesimo episodio inquietante che ha come protagonista un vetturino. Il gesto è ancora piú grave perché‚ la vittima è una donna invalida, colpevole solo di preoccuparsi della salute degli animali. cavalli_liberi_320x200Sono mesi che il Comune continua a promettere una soluzione a questo servizio anacronistico, ma di fatto non cambia niente e continuano a sommarsi le reazioni scomposte da parte dei vetturini che hanno il timore di perdere i privilegi di cui godono.

Categorie: News dal Mondo