“Il tuo gatto si fa le unghie sui mobili o sui tappeti? Nessun problema: basta chiudere le sue zampe ben strette in appositi cilindri di silicone e così i tuoi arredi saranno al sicuro”. Questa l’ironica affermazione dell’Ente Nazionale Protezione Animali nei confronti di Amazon Italia, che ha messo in catalogo degli stivaletti antigraffio per gatti. Un prodotto che Enpa boccia e che definisce “folle” perchè impedisce i movimenti dei mici. Da qui la decisione dell’associazione di scrivere una lettera direttamente al colosso e-commerce per richiedere la rimozione dell’articolo.

L’ALLARME DI ENPA
“Il gatto deve avere tutte e 4 le zampe libere per poter saltare, arrampicarsi, correre, cacciare e potersi difendere. Grattare una superficie ruvida è un’esigenza per i gatti, aiuta a mantenere gli artigli in perfetto stato ed aiuta l’animale a stirarsi per rafforzare la muscolatura. Le zampe servono anche per lavarsi, questi “cilindri in silicone” non lo permettono” si legge nella nota divulgata dall’Ente che aggiunge che in commercio esistono moltissimi modelli di tiragraffi e graffiatoi nelle più svariate forme e dimensioni. ENPA consiglia di consultare siti come Zooplus, ma è anche possibile costruirne fai-da-te, seguendo, per esempio, le indicazioni di alcuni libri appositi.
Pugno di ferro per Carla Rocchi, Presidente nazionale ENPA, nella lettera di protesta ad Amazon Italia: “Il vostro prodotto denominato come “guanto antigraffio per gatti” è un mezzo coercitivo che provoca nel gatto uno stato di malessere dovuto all’impedimento motorio. Se prolungato, potrebbe addirittura determinare un maltrattamento. Per questo motivo, vi chiedo di rimuovere il prodotto dal catalogo”. La Rocchi fa poi leva sulle qualità di cui Amazon si vanta: “Dai vostri video promozionali emerge che Amazon dispone di una dirigenza attenta alla qualità dei prodotti che immette sul mercato.” La lettera si conclude con un appello: “Confido in un vostro pronto intervento per rimuovere il prodotto e volto alla tutela del benessere degli animali”.

Fonte:  mbnews.it

Categorie: News