La storia, che oltre vent’anni fa fece il giro del mondo in tv, arriva nelle sale con il film “Qualcosa di straordinario” dal 24 febbraio prossimo diretta da Ken Kwapis e con protagonista Drew Barrymore. La pellicola e’ tratta dal libro ‘Freeing the Whales’ del giornalista Thomas Rose uno dei tantissimi reporter presenti allora sul posto. Ken Kwapis ha fortemente voluto effettuare le riprese interamente in Alaska, dove ha potuto selezionare in loco il cast degli attori eschimesi e le scene sono state girate a Anchorage, un paese che dista circa 150 chilometri da Barrow, luogo in cui avvennero realmente i fatti.
“Qualcosa di straordinario”, ambientato nel 1988, alla fine della Guerra Fredda, è la storia vera di un giornalista di una piccola cittadina e di una volontaria di Greenpeace che chiedono l’aiuto delle rivali superpotenze per salvare tre gigantesche balene grigie bloccate sotto il ghiaccio nel Circolo Polare Artico.
Le tre balene, padre, madre e figlio, a cui poi furono dati i nomi di Fred, Wilma e Bam-Bam come i  personaggi dei Flintstones, provenienti della California erano rimaste intrappolate durante la loro migrazione nel mese di ottobre,  sotto i ghiacci dell’Alaska, nei pressi della cittadina di Barrow, prigioniere di un lunghissima e impenetrabile distesa di ghiaccio che sbarrava loro la strada verso il mare aperto. Per respirare e sopravvivere solo un piccolo foro non ancora gelato dalla quale i tre cetacei potevano a stento respirare.
A lottare per portare in salvo le balene, Rachel Kramer, una determinata attivista di Greenpeace affiancata dall’ex fidanzato, il reporter Adam Carlson e Nathan, un giovane inuit. Il loro impegno e determinazione nel voler salvare le balene dalla trappola di ghiaccio del circolo polare artico, riesce a sensibilizzare l’opinione pubblica fino a portare il difficile caso alla Casa Bianca.
Nasce un’alleanza con la popolazione locale che tenta, con i pochi mezzi a disposizione, di aggredire la superficie ghiacciata, fino a coinvolgere compagnie petrolifere, militari americani e russi, i quali accantonate le loro rivalità, inviano una rompighiaccio sovietica per spingere le gelide lastre verso l’entroterra e mettere in salvo i cetacei.

Categorie: Animali e Cultura