Il gatto Gaio è stato inventato come guida “cartacea” del Museo Archegologico Nazionale Mecenate di Arezzo, in collaborazione con la nostra Sezione. È rosso, agile, ha la coda sproporzionata e per questo fa simpatia. Ma il museo è chiuso, e Gaio fa smart working su Facebook: il gatto è diventato guida virtuale per svelare ai bambini lontani dai banchi di scuola i segreti del museo aretino. Ogni mattina, sul profilo Facebook del museo, un post accompagna i piccoli visitatori in una tappa alla scoperta di un settore museale o di un oggetto particolare, cercando di individuare un argomento di interesse per gli alunni in età scolare. Dal lunedì al venerdì, così, i bambini possono concedersi un approfondimento culturale all’interno di una struttura ricca di bellezze e di tesori, in compagnia di una guida che parla un linguaggio semplice e diretto.

Categorie: Animali e Cultura