Ha aggredito una donna che lo aveva rimproverato per non aver raccolto le deiezioni del suo cane, venendo anche incitato dalla fidanzata a continuare a colpirla con calci e pugni. E’ quanto ricostruito dalla polizia intervenuta ieri intorno alle 19 nel nuovo parco di Lucca dopo la segnalazione di una lite. A chiamare il 113 alcuni passanti il cui intervento, si spiega sempre dalla questura, avrebbero sottratto al pestaggio la donna.
Quest’ultima, 43 anni, ha riportato la frattura di una costola: 25 i giorni di prognosi. Per il padrone del cane, 43 anni, e la sua fidanzata, 52, e’ scattata una denuncia per lesioni.
La polizia, intervenuta con le volanti, ha ricostruito la vicenda dopo aver sentito alcuni testimoni. Tutto, si spiega, sarebbe nato da fatto che il 43enne, in compagnia della fidanzata, non avrebbe raccolto le deiezioni del proprio cane venendo ripreso dalla donna poi aggredita, la quale lo aveva invitato a pulire. L’uomo le avrebbe prima risposto che poteva pulire lei se ci teneva e poi, all’ulteriore rimprovero della donna, si sarebbe scagliato contro di lei colpendola con calci e pugni, mentre la fidanzata dell’uomo lo incitava a continuare.(ANSA).

Categorie: News