Per tutelare il decoro della raffinata località balneare e anche a causa delle numerose lamentele di residenti e turisti, il sindaco di Capri, Ciro Lembo, ha emesso un’ordinanza che dovrebbe portare al rispetto della legge tutti quei proprietari di cani che lasciati liberi di scorrazzare i loro quattrozampe non si preoccupano di raccoglierne gli escrementi.
L’ordinanza, affissa all’albo pretorio del Comune, impone prelievi ematici ai cani per inserire in una banca dati il loro DNA così da poter risalire in presenza di escrementi al proprietario che pagherà una multa variabile dai 25 al 1.500 euro.
Come si può immaginare l’ordinanza ha fatto molto discutere e già si sono formati sull’isola due partiti: favorevoli o contrari. L’importante che tutti si muniscano di paletta e bustina per raccogliere quanto i loro cani lasciano sulle strade

Categorie: News dal Mondo