Questa storia di Natale, triste e tenera, arriva dalla sezione Enpa di Ruvo di Puglia (BA).
Queste foto, a nostro avviso di una tenerezza disarmante, sono state scattate nel nostro paese (Ruvo di Puglia).
Il gatto che ha trovato riparo nel presepe cittadino è una micia che è stata sbattuta fuori casa con i suoi due fratelli dopo che la loro mamma umana è morta. I familiari della donna, dopo aver preso possesso della casa, hanno lasciato i gatti soli, per strada, abbandonati al loro infelice destino.
Purtroppo questo Natale sarà diverso per loro: non hanno più una casa nè potranno più rivedere la loro padrona che tanto li ha amari.
La micia ha trovato accoglienza nelle stradine del nostro centro storico e dopo aver mangiato, puntualmente va a rintanarsi all’interno del presepe.
Quel posto è diventato un po’ la sua tana sicura, lì non teme nulla e soprattutto nessuno le fa del male.
E’ su questo aspetto che vorremmo indirizzare la vostra attenzione.
Queste foto, silenziosamente scattate da passanti che hanno notato la presenza di un “bambinello un po’ inconsueto”, ci lasciano ben sperare.
La gente, infatti, pian piano sta capendo che il rispetto verso questi animali, cani o gatti che siano, vaganti per le vie del nostro paese viene prima di ogni altra cosa.
Una parvenza di civiltà sta lentamente prendendo piede anche qui da noi. E non possiamo che esserne felici e orgogliosi.
Questa povera orfanella di nome Mary contribuisce a lanciare il messaggio che da tempo ci affanniamo a divulgare: noi umani, gatti e cani siamo tutti cittadini di un’unica comunità, e se questi animali vengono rispettati sul territorio, possono tranquillamente convivere con la collettività.
Occorre dunque perseverare affinché ovunque avvenga un grande cambiamento culturale alla cui base vi siano il senso del RISPETTO e della TOLLERANZA. Certo, non sempre la popolazione si dimostra pronta ad accettare questa presa di coscienza. Tuttavia non bisogna mai mollare la presa e bisogna insistere con opere di sensibilizzazione nei confronti della collettività, perchè i risultati pian piano si vedono. E noi dell’ENPA di Ruvo di Puglia riteniamo che queste immagini ne siano la concreta dimostrazione.
A margine di queste righe, vorremmo davvero che questo che ci stiamo apprestando a vivere sia dunque un Natale finalmente differente, un Natale di RISPETTO e TOLLERANZA nei confronti di ogni essere vivente!
Foto:  © Vito Di Vittorio
#Enparuvodipuglia

Categorie: Storie del cuore