E’ un pregiudicato di 29 anni l’uomo che a Capodanno ha massacrato il suo cane e l’ha gettato agonizzante in un cassonetto della spazzatura a Modena. Identificato dagli uomini della polizia locale, anche grazie alle immagini di alcune telecamere di sicurezza, dovrà ora rispondere di maltrattamento nei confronti di animali, con l’aggravante della morte del cane.
La vicenda risale al 31 dicembre, quando una pattuglia di agenti ha risposto alla chiamata di alcuni residenti che lamentavano la presenza di un gruppo di ragazzi intenti a esplodere petardi e fuochi d’artificio. Giunti sul posto, secondo quanto scrive Il Resto del Carlino, i vigili sono stati intercettati da una signora che ha segnalato alcuni guaiti provenire da un cassonetto dei rifiuti. Qui la terribile scoperta: all’interno di un sacco dell’immondizia c’era un cane agonizzante. Inutile la corsa verso la clinica veterinaria più vicina: l’animale è spirato poco dopo. Subito sono partite le indagini.

Per proseguire la lettura cliccare qui

Categorie: News