Alla vigilia delle giornate di maggior esodo estivo, il Movimento Animalista e la LE.I.D.A.A di Teramo, lanciano insieme una campagna di sensibilizzazione contro gli abbandoni di animali d’affezione, e lo fanno affiggendo in città i manifesti con su scritto: “se mi lasci… non vali”. Lo spirito della campagna è quello di ricordare a tutti che l’amore per i nostri pelosi non va mai in vacanza!
Luigi Provvisiero, responsabile provinciale del MA e Barbara Risuglia, presidente LE.I.D.A.A, sottolineano come l’abbandono sia un gesto crudele e inaccettabile, che non trova nessuna scusante e che il viene condannato in toto.
Guido Mammarella, coordinatore per la regione Abruzzo del Movimento fondato dall’ Onorevole Michela Vittoria Brambilla, evidenzia che la pratica dell’abbandono è un reato, ma che continua purtroppo ad essere considerata un peccato veniale nonostante campagne, appelli ed iniziative di sensibilizzazione. “Il nostro intento – spiega Mammarella – è quello di tentare di arginare, anche con questa campagna, il fenomeno degli abbandoni estivi che comportano una immediata ricaduta negativa anche sul grave problema del randagismo. Questa iniziativa va dunque inquadrata nel tentativo di diffondere sempre più una cultura del possesso responsabile, perché troppo spesso si decide di introdurre in casa un cane o un gatto, senza però avere la piena consapevolezza di quanto impegno e dedizione ciò richieda; e per molti, purtroppo, l’abbandono diventa la soluzione più semplice. Ma anche la più crudele e scellerata”